Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

San Lorenzo

La Cattedrale di San Lorenzo é una chiesa costruita intorno 1100 in un’area in cui sorgeva una prima basilica databile al V - Vi secolo. Nei secoli fu e ampliata con i fondi che arrivavano dalle crociate e a partire dal IX secolo sostituì gradualmente la basilica di San Siro nella funzione di cattedrale, scelta dettata dalla migliore posizione di San Lorenzo, più lontana dal mare ed all’interno delle mura della città. Inoltre, il sagrato di S. Lorenzo è stato per tutto il Medioevo l’unico spazio pubblico di una certa rilevanza, infatti, gran parte della vita politica e civile aveva qui il suo naturale palcoscenico.

Una leggenda vuole che San Lorenzo e papa Sisto II, diretti in Spagna, venendo ospitati in una casa nella zona dell'attuale cattedrale, dove, dopo la loro uccisione, sarebbero sorte una cappella e poi una chiesa dedicate al santo. In base ai ritrovamenti archeologici una comunità cristiana stabile è sicuramente presente nella città di Genova nella metà del III secolo ed impiega effettivamente come luogo di sepoltura proprio la zona di San Lorenzo, ma il cimitero presente era, in base al materiale rinvenuto, molto probabilmente impiegato già in epoca romana. 

Nella chiesa è presente, tra le altre, la cappella che custodisce le ceneri di San Giovanni Battista, patrono della città, giunte a Genova alla fine della Prima Crociata.

Meritano una visita anche

Il Museo del Tesoro (all’interno della chiesa) ed il Museo Diocesano

Il primo, progettato nei sotterranei da Franco Albini, conserva le opere più significative legate alla storia della Cattedrale. Tra gli oggetti conservati si possono ammirare:

• il Sacro Catino, giunto a Genova come bottino di guerra al termine della prima crociata e celebrato come Reliquia dell’Ultima Cena di Gesù Cristo

• la Bolla di papa Gelasio II datata al 1118.

• la Croce degli Zaccaria, capolavoro di oreficeria del XIV secolo utilizzata un tempo per benedire il nuovo Doge eletto, ed oggi per accogliere il nuovo arcivescovo che entra in Cattedrale.

• E molto altro.

Il secondo, allestito all’interno dell’adiacente Chiostro di San Lorenzo, costruito nel XII secolo come residenza dei Canonici della Cattedrale, si possono ammirare reperti archeologici, dipinti dei più importanti artisti genovesi, tra cui Luca Cambiaso, Domenico Fiasella, Anton Maria Vassallo, Domenico Piola e Gregorio De Ferrari e molto altro tra suppellettili, paramenti sacerdotali etc…

 

 

contentmap_plugin