Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

percorriamo i portici di sottoripa, che anticamente era il cuore pulsante dei commerci e che oggi conserva ancora diverse botteghe antiche...

Come al solito partiamo da Palazzo San Giorgio, percorriamo i portici di Sottoripa, che anticamente era il cuore pulsante dei commerci e che oggi conserva ancora diverse botteghe antiche.

Finiti i portici saliamo all’interno dei “caruggi” e dopo aver visto Piazza Fossatello entriamo nella Via del Campo, si proprio quella cantata di De Andrè, infatto qui al n 29 r troviamo il “negozio museo” a lui dedicato. Finita Via del Campo passiamo sotto ad una delle porte di accesso alla città vecchia Porta dei Vacca e da qui saliamo verso Piazza dell’Annunziata dove possiamo ammirare la Basilica dell'Annunziata. A questo punto entriamo in una delle strade più nobili della Genova Via Balbi, progettata e costruita negli anni a cavallo tra il 500 ed il 600 per rispondere alle crescenti esigenze di viabilità della città. In Via Balbi ogni scorcio ed ogni palazzo merita una visita, molti di questi sono Patrimonio dell’Umanità, tra i quali Palazzo Reale. Altro scorcio sicuramente interessante è Piazzetta di Santa Brigida che conserva ancora gli originali “Truogoli di S. Brigida” costruiti nel 1656. Proseguendo su Via Balbi arriviamo alla Stazioen Piazza Principe, costruita per volere di Andrea Doria e che era il punto di arrivo della linea Genova Torino. Poco dopo la stazione troviamo il Palazzo del Principe che con i suoi giardini è sicuramente una delle cosa da vedere. A questo punto cominciamo il tragitto di ritorno ritornando a costeggiare il mare. Ci lasciamo sulla destra la Stazione marittima e procediamo su Via Gramsci fino alla chiesa San Giovanni di Prè da qui attraversiamo la strada e ci portiamo sulla passeggiata a mare costeggiando gli edifici dell’universita ed il museo del mare fino ad arrivare al piazzale di partenza passando davanti al Galeone Neptune (Quello del film “Pirati” di Roman Polanski) ed all’Acquario.

 

Questo è un itinerario di circa 3 km in parte zona pedonale chiusa al traffico, non smettete di guardare in tutte le direzioni vedrete tante cose interessanti e scegliete quali edifici visitare guardando gli approfondimenti (link su parole).

Buon divertimento!!!!!

Segui il percorso su google maps>>>