Italian Italiano

Il 2 aprile è la giornata mondiale per la consapevolezza sull'autismo. L'obiettivo di questa giornata è sensibilizzare e informare sui disturbi dello spettro autistico.

In questi ultimi anni tanto si è fatto per garantire una corretta identificazione e adeguata risposta a questi disturbi. Oggi vi è un riconoscimento sempre maggiore dei bisogni dei bambini affetti da disturbo autistico. Ma poco si è scritto e documentato sui bisogni degli adulti e sulle strategie migliori per aiutarli.

L'associazione centro di solidarietà della compagnia delle opere (CDS) si occupa di inserimenti lavorativi per persone fragili e dal 2014 realizza percorsi di avvicinamento al lavoro per ragazzi con autismo ad alto funzionamento. L'obiettivo è di realizzare programmi di inclusione sociale attraverso il lavoro. Lavorare sviluppa competenze, esalta abilità e soprattutto dà dignità alle persone.
Ogni percorso è studiato ad hoc, di concerto con le famiglie e con i clinici che seguono la persona autistica sul territorio. All'inizio viene fatta una valutazione funzionale allo scopo di fornire informazioni sulle abilità attuali e potenziali della persona. Si identificano le risorse, i punti forti, gli stili di apprendimento e le motivazioni peculiari.
Segue la creazione di un programma educativo individualizzato, definendo obiettivi reali e concreti da raggiungere. Nulla viene escluso, anzi <<Anche i caratteri più ossessivi possono diventare un punto di forza se sviluppati e inseriti nel contesto giusto>> afferma la dott.ssa Mariasole Gerini, direttore del centro di solidarietà della compagnia delle opere (CDS).
Il lavoro dell'associazione, che ha sede a Villa Ronco, è possibile grazie al coinvolgimento costante di aziende verso cui dirigere i ragazzi, per svolgere il proprio tirocinio e acquisire competenze adeguate sul campo. L'obiettivo finale è il l'orientamento al lavoro e placement per quanto possibile di ragazzi presso le stesse aziende dove hanno svolto il percorso educativo.
Le persone con autismo focalizzano la loro attenzione per i dettagli. Sono dotati di un approccio metodico, una buona memoria di lungo periodo ed ottime capacità di apprendimento.
Le persone con autismo sono dei collaboratori molto validi. La difficoltà sta nell'identificazione del ruolo giusto e nell'assegnazione della mansione più adatta.
<<Inserire un ragazzo autistico in azienda - aggiunge il direttore del cento di solidarietà - non avviene da un giorno all'altro, non è un processo facile, richiede tempo e determinazione. Abbiamo bisogno di dirigenti illuminati e propositivi. Avere in lavoratori autistici accresce il valore dell'impresa. Migliora la reputazione sociale dell’azienda e fornisce un clima speciale di lavoro fra i dipendenti. >>.
I programmi di inclusione socio - lavorativa del centro di solidarietà della compagnia delle opere (CDS) non godono di contributi pubblici, sono finanziati solo da proventi privati. Per poter contribuire a migliorare la vita dei ragazzi in carico al centro di solidarietà, donare loro un'opportunità concreta basta fare una donazione dal sito www.cds-cdoliguria.it/tirocinio oppure devolvendo, gratuitamente, il proprio 5x1000 all'associazione, indicando il codice fiscale 03279200103 nella tua prossima dichiarazione dei redditi.
Grazie

Free Joomla! templates by Engine Templates

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.