Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Cimitero monumentale di Staglieno Genova 

 

Cimitero di Genova

 Mi raccomando niente scongiuri, oggi vorrei parlarvi di un cimitero ma non di uno qualunque bensì del cimitero monumentale di Genova, uno più importanti d’Europa, tanto importante che ogni anno attira un numero altissimo di visitatori e che è possibile organizzare una visita al cimitero scegliendo tra tour guidati o proposte per le scuole.

Progettato da Carlo Barabino nel 1835, che morì lo stesso anno, e dal suo collaboratore Giovanni Battista Resasco il cimitero monumentale di Staglieno fu costruito tra il 1844 ed il 1851 in una zona allora poco abitata e vicino alla città, per rispettare l’editto Napoleonico che vietava le sepolture nei centri abitati e nelle chiese. Con i successivi interventi di ampliamento è diventato quello che conosciamo oggi che con i suoi 330.000 mq ospita un cimitero inglese, uno protestante ed uno ebraico ed è uno dei cimiteri monumentali più importanti d’Europa.

 

Santo Varni (statua di 9 metri dedicata alla Fede della Religione), Augusto Rivalta, Pietro Costa, Giulio Monteverde, Lorenzo Orengo (che scolpì la tomba dedicata a Caterina Campodonico, la famosa venditrice di noccioline), Domenico Carli, Federico Fabiani, Edoardo De Albertis e Eugenio Baroni sono solo alcuni degli artisti che con le loro opere hanno affascinato personaggi storici del calibro di Friedrich Nietzsche, Evelyn Waugh, Guy de Maupassant, Mark Twain che lo cita nel suo “The Innocents Abroad”, Ilja Repin, l'imperatrice Elisabetta d'Austria (la famosa Sissi), Ernest Hemingway lo definì “una delle meraviglie del mondo” ed in tempi più recenti, alla fine degli anni settanta, il gruppo new wave “Joy Division” lo ha scelto per le immagini di un paio di album.

Inutile dire che qui sono sepolti i personaggi genovesi più illustri e tanto per ricordarne alcuni possiamo fare i nomi di

Giuseppe Mazzini

Fabrizio De Andrè

Fernanda Pivano

Edoardo Sanguineti

Michele Novaro

Nino Bixio

Gilberto Govi

Ferruccio Parri

Stefano Canzio.

Luigi Maria d'Albertis

Giovanni Ansaldo 

Ottavio Barbieri

Ettore Bisagno

Giovanni De Prà

Gian Carlo Di Negro

Giacomo Doria

Giannetto Fieschi

Emanuele Luzzati

Alfred Noack

Vito Elio Petrucci

Rinaldo Piaggio

Guido Rossa

 

Dimenticavo, oggi quella zona “poco abitata e vicina alla città” è un quartiere popoloso cresciuto intorno all’ormai famoso torrente Bisagno.

 

Sito ufficiale del cimitero per info sulle visite o altro: http://www.staglieno.comune.genova.it/it

 

 

contentmap_plugin