Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Villa Gruber, Genova, deve il nome all'austriaco Adolf Gruber che l’acquistò nel 1856 e fu costruita dal nobile genovese Stefano de Mari alla fine del 500

Villa Gruber

La villa, che deve al suo nome al magnate dell’industria austriaco Adolf Gruber che l’acquistò nel 1856, fu costruita dal nobile genovese Stefano de Mari nella seconda metà del Cinquecento nell’elegante quartiere di Castelletto, sorge subito al di sotto dell’antica cinta di mura in posizione elevata e panoramica all’interno di un ampio parco, lo spazio verde si distingueva per la sua bellezza, fontane, scale, terrazze panoramiche, aiuole e giganteschi alberi secolari, negli anni, vari interventi di ristrutturazione, portarono Villa Gruber ad essere quella che conosciamo oggi.

Nella prima metà del novecento la proprietà passò ad una società che divise il parco in lotti sfruttandone una parte per la costruzione di palazzine residenziali.

Oggi Villa Gruber è di proprietà del Comune di Genova che l’ha adibita a parco pubblico, un gradevole spazio verde per gli abitanti del quartiere di Castelletto e non solo.

 

 

contentmap_plugin