Italian Italiano
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Aledelivery

La consegna dei premi ad Alessio di Aledelivery non poteva che avvenire in giro, d’altronde è impossibile non incrociarlo mentre pedala per consegnare i pacchi che molti genovesi gli affidano, e noi abbiamo approfittato proprio dei suoi continui spostamenti.

Conoscevo già Alessio, qualche volta l’ho anche chiamato per delle consegne, ricavandone sempre l’impressione di un ragazzo serio ed affidabile.

Immancabili anche con lui le nostre consuete quattro ciarle.

 

Ciao Alessio, al secondo tentativo ce l’hai fatta, hai vinto il Trofeo Bottega.

Si, mi bruciava ancora la sconfitta in semifinale della scorsa edizione con Alla Lunga Ristorante ma questa volta ce l’ho fatta anche se alcune sfide mi hanno fatto soffrire.

Si, il bello di certe sfide è che il risultato è incerto fino all’ultimo minuto. Raccontaci un po' di te, di come ti è venuta l’idea di questa interessante attività

Mi chiamo Alessio ed ho 27 anni, sono di origine siciliana e vivo a Genova da 15 anni. La mia passione da bambino era giocare a calcio, correre e divertirmi insieme ai miei amici, come si usava fare una volta!

Dopo varie esperienze lavorative, dedicandomi ogni giorno a superare ogni piccolo obiettivo, mi sono appassionato alle sfide e con tantissimo sacrificio e tantissimi errori, sono arrivato a prendere consapevolezza di ciò che realmente volevo dalla mia vita lavorativa.

Quella voglia di correre che avevo da bambino, fortunatamente mi è rimasta, ed è stata la mia principale spinta verso determinate scelte che mi hanno portato ad essere quello che sono ora.

La scelta più azzardata che ho preso è stata quella più importante.

Verso la fine del 2017, Ho scelto di licenziarmi dall’azienda in cui lavoravo. Per i più è stata una scelta folle perché in un mondo dove tutti cercano un lavoro “sicuro”, io mi sono messo in gioco pur sapendo di non avere la sicurezza economica per farlo.

Non sono decisioni facili

Infatti, però, ho avuto l’appoggio delle persone a me vicine e alcuni stimoli come la voglia di mettersi in gioco, essere libero di scegliere e decidere cosa fare, sono state le molle che mi hanno spinto a fare questo salto.

Inizialmente la preoccupazione principale era riuscire a mantenersi e a pagarmi l’affitto della casa dove tutt’ora abito, mettendo in conto un periodo di difficoltà per riuscire ad arrivare dove volevo arrivare.

Mi è sempre piaciuto andare controcorrente e fare di testa mia, ma stavolta avevo un’idea e un piccolo programma talmente appassionante e stimolante per me che non potevo non provare!

Nel settembre del 2018 ho aperto la partita iva e mandato in stampa il mio primo biglietto da visita.

Sarà stato impegnativo

Durante il giorno mi dedicavo alla ricerca di nuovi potenziali clienti e la sera portavo il sushi in bici per sostenere le spese fisse.

Dedicandomi costantemente giorno per giorno, facendo delle rinunce importanti, atipiche per un ragazzo della mia età, sono arrivato per buona sorte e duro lavoro ad ottenere ciò che nel mio piccolo volevo.

Ad oggi, sento che la mia creatura è abbastanza affermata in una realtà molto competitiva, considerando la nostra piccola struttura, la scelta non poteva essere che quella di differenziarci dalla proposta massiva di questo particolare tipo di mercato.

Cosa rende Aledelivey diversa dagli altri?

La caratteristica che differenzia Aledelivery da altre compagnie operanti nello stesso campo è il suo servizio di consegna personalizzato che prima nel mercato non era presente.

Infatti Aledelivery e il suo staff si prende cura del cliente , a livello locale, come nessun colosso del delivery ha mai fatto: la nostra missione è appunto realizzare consegne/commissioni come se fosse il cliente a spostarsi! In poche parole... andiamo noi al posto tuo!

Progetti per il futuro?

Gennaio 2021, oltre all’ormai affermato localmente servizio di AleDelivery, nasce il progetto SaponeDelivery.

Per quanto mi riguarda, in questo percorso, ho capito che mi piace vivere il presente, pensare che ogni singola scelta porta ad una conseguenza, e la cosa più importante... che la felicita è il viaggio, non la destinazione, soprattutto se a destinazione c’è il sorriso e il calore del cliente soddisfatto ;)

Bene, adesso ti lasciamo alle tue consegne. Grazie per aver partecipato al Trofeo Bottega e ci rivediamo alla prossima edizione

Ovviamente, sarà dura ma ci proverò anche alla prossima edizione

 

Per InfoGenova Serena, Alessandro e Maurizio

Premi messi a disposizione da Vysual

 

Aledelivery

www.aledelivery.it

3491426274

 

Free Joomla! templates by Engine Templates

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.