Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Siamo nel 1502 quando Luigi XII, re di Francia, viene a Genova con l’intenzione di convincere i dogi e i nobili genovesi ad aiutarlo nella sua battaglia contro gli spagnoli.......

 

Piazza dell'amor perfetto

Oggi vi racconto una storia che pochi conoscono, l’origine del nome di Piazza dell'Amor Perfetto. Tanti attribuiscono alla fiorente attività della prostituzione il nome di questa piazza e della via adiacente, una leggenda racconta una storia un po' diversa...

Siamo nel 1502 quando Luigi XII, re di Francia, viene a Genova con l’intenzione di convincere i dogi e i nobili genovesi ad aiutarlo nella sua battaglia contro gli spagnoli, erano in molti allora a cercare l’aiuto della “Superba”.

Qui trovò l’ospitalità dovuta ad una persona del suo rango e durante il suo soggiorno ebbe modo di partecipare a diversi ricevimenti e fu proprio durante uno di questi che conobbe Tommasina, passarono la serata a danzare e chiacchierare senza perdersi mai di vista, fu proprio amore a prima vista.

Il mattino seguente Re Luigi dovette ripartire e per entrambi la forzata separazione fu dolorosissima.

Tommasina, sconvolta dal dolore, si chiuse in casa e non volle più saperne di uscire. Raggiunta dalla falsa notizia della morte del suo amato si lasciò spegnere, il suo cuore non ebbe la forza di reggere. 

Passarono diversi anni e Re Luigi, che non aveva dimenticato, tornò a Genova e volle andare a vedere la casa dove Tommasina trascorse i suoi ultimi istanti, addolorato pronunciò questa frase:

"Avrebbe potuto essere un amore perfetto.”

 

Pare che questa bella e triste storia abbia dato il nome a quell'angolo di Genova che ancora oggi conosciamo col nome di Piazza dell'Amor Perfetto.

 

E mi raccomando, la prossima volta che passi nella zona, raccontala, farai un figurone e se ti avanza del tempo puoi anche condividerla!!!!

 

contentmap_plugin